Varano, ci ha lasciato Enzo Anelli. Lo ricordiamo con le parole di Vittorio Adorni

Enzo Anelli era un Varanese del sasso, ma il 21 novembre 2015 in tanti ha Varano hanno scoperto che non era un varanese come gli altri ma un campione mancato.

Il 21 novembre 2015 la proloco di Varano ha organizzato una serata dedicata allo sport, presso la Palestra Polivalente “I Campioni del Ciclismo si raccontano”, intervista del giornalista televisivo Beppe Conti ai più grandi  campioni del ciclismo Vittorio Adorni, Francesco Moser, il giovane campione Adriano Malori, in compagnia dei campioni parmigiani Luciano Armani. Ercole Gualazzini ed Emilio Casalini; la vita, le sfide, le vittorie e la storia di grandi campioni del ciclismo di ieri e di oggi.

Durante il racconto dei campioni, è intervenuto Vittorio Adorni (il campione di ciclismo) il suo intervento è stato circa il seguente:

“…. sono venuto volentieri a Varano  questa sera, perché è il paese in cui si trovava  il traguardo di una delle mie prime importanti Gare di ciclismo, in gioventù … e mi ricordo bene anche di un’altra cosa, che quella gara non la ho  vinta,  ma l’ ha vinta un varanese che questa sera è qui con noi, in mezzo al pubblico: ” vero Enzo Anelli” ….”

Enzo Anelli in quella occasione con un misto di timidezza  ed orgoglio ha così avuto modo  di fare sapere a  tanti varanesi, che non lo sapevano che è stato una promessa del ciclismo.

Una promessa di cui anche Vittorio Adorni dopo tanti anni si è ricordato.

Nel pomeriggio di lunedì 30 gennaio anche tanti varanesi si sono ricordati di lui ma non come campione di ciclismo ma come campione di varanesità ed umanità, erano infatti in tanti a ricordarlo  nel sagrato della chiesa di Varano il giorno delle sue esequie.

Qualcuno racconta che anche Vittorio Adorni da grande sportivo, volesse essere presente ma un malanno lo ha costretto a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti