VALCENOEMIGRAZIONE. Cuoche di successo e paladine del «Made in Bardi» Michela, Emanuela e Romina Chiappa, nate in Galles, conquistano il pubblico inglese con le ricette della nonna. G. DI PR 04.05.2015

BARDI – Erika Martorana – Gazzetta di Parma – 4 maggio 2015.
Si chiamano, rispettivamente, Michela, Emanuela e Romina Chiappa: sono
loro le tre sorelle di origini italiane, e, più precisamente, bardigiane – il loro papà Graziano vive in Galles ma è nato e cresciuto a Bardi, anche sua madre
era bardigiana -, divenute star della cucina in Gran Bretagna grazie al loro
ricettario «Simply Italian» ed all’omonimo show, su Channel 4, da
loro creato e condotto. Esportando, a tavola, lo stile «Made in Italy», che
potremmo definire anche «Made in Valceno», il talentuoso trio è riuscito
a far letteralmente impazzire il pubblico inglese, prendendolo, manco a
dirlo, per la gola. «Abbiamo la passione della cucina fin da piccolissime
– assicurano -. Siamo nate e cresciute in Galles, in una grande comunità
italiana, quindi ogni cosa era italiana: la nostra prima lingua, la
nostra cucina, il nostro stile di vita. Viviamo – proseguono – in una casa
vicino a nostro zio e alla sua famiglia, accanto ai nostri genitori, quindi
tutti insieme formiamo una “Little Italy”. Nostra nonna e nostra madre
hanno sempre cucinato italiano, e noi abbiamo sempre adorato stare
in cucina con loro e darci da fare. È da qui che nasce la nostra passione:
fa parte della nostra quotidianità e della nostra educazione».
Ed ecco come, da un giorno all’altro, la fortuna ha bussato alla porta
delle tre sorelle, regalando loro notorietà e successo: «Abbiamo incontrato
– raccontano – alcuni produttori che lavorano con Jamie Oliver
(cuoco, conduttore televisivo e scrittore di libri di cucina inglese).
Noi ci siamo presentate come ragazze italiane, che mantengono le
tradizioni di famiglia portate avanti da più generazioni di italiani, ancora
oggi, infatti, cuciniamo pasta fresca nei fine settimana, prepariamo
centinaia di anolini in brodo, abbiamo un forno a legna per preparare
pizze nel nostro giardino, e tanto altro ancora: è questo che li
ha affascinati. Innamorandosi della nostra storia – continuano il racconto
– ci hanno chiesto se fossimo state interessate a fare un programma
per “Channel Four”». «Così – dice Michela – io ho cominciato
a presentare un programma su questo canale in cui insegnavo a
preparare la pasta fresca e diversi piatti, dai più semplici ai più complessi.
Abbiamo viaggiato per l’Italia, mostrando come le nostre tradizioni
culinarie siano ancora vive nel “Bel Paese” e come noi possiamo
quindi imparare a fare tutto questo anche nel Regno Unito».
Da qui, la scalata verso il successo è andata avanti con un libro di cucina

“Cooking at home with the Chiappa Sisters”, che è stato campione
di vendite su Amazon. Poi, sempre su Channel Four – spiegano, abbiamo fatto un altro programma con la “top 10” dei piatti della cucina italiana, e, più recentemente, un documentario sulla Bbc dedicato alla comunità italiano-
britannica, che è stato ambientato nel castello di Bardi. Lavoriamo
inoltre con il grande Jamie Oliver: con lui prepariamo ricette settimanali che poi carichiamo sul nostro canale Youtube».
Ma il segreto della loro cucina italiana rimane la nonna bardigiana,
purtroppo da qualche tempo scomparsa: «La nostra nonna paterna
viveva nella porta accanto alla nostra ed era una brillante cuoca. Da lei abbiamo appreso tantissimo. Cucinava tortelli e anolini con le sue mani ogni settimana, trascorreva giorno e notte nella sua cucina. Quando ci ha lasciate,
abbiamo voluto mettere tutte le sue ricette in un libro, perché
non volevamo morissero anche le sue tradizioni e abbiamo voluto
assicurarci di tenerle vive, tramandandole così ai nostri figli e nipoti. Cibo e famiglia sono una parte enorme della nostra educazione,
non possiamo vivere senza di loro».
Tra le passioni delle divertenti sorelle Chiappa vi è anche Bardi:
«Vi facciamo ritorno ogni estate – raccontano – e spesso anche per
capodanno e Pasqua. Due di noi, Emanuela e Michela, si sono sposate
proprio a Bardi: questo paese è nel nostro sangue, scorre nelle
nostre vene e ne siamo molto orgogliose».
Nonostante i numerosi progetti televisivi in cantiere, le collaborazioni
con diversi giornali (tra cui l’inglese «Grazia Magazine») ed il
successo che non accenna a diminuire, le tre non dimenticano mai
di tenere i piedi ben saldi a terra: «Noi – dicono -, anziché chef professioniste,
ci consideriamo ragazze che amano cucinare, mantenendo
semplici le nostre ricette».
Emanuela è «specializzata» nella preparazione della pasta fresca e
delle ricette più difficili; Romina è imbattibile in quanto a cottura e
dessert; Michela è fantastica nei sughi per la pasta e nei risotti.
«Non abbiamo mai avuto alcuna formazione professionale: abbiamo
imparato tutto quello che sappiamo da nostra nonna e da nostra
mamma. Ognuna di noi tre – concludono – ha carriere e vite impegnative,
eppure siamo ancora in grado di cucinare ogni giorno cibi italiani freschi: ci auguriamo, dunque, che tante altre persone seguano il nostro salutare e gustosissimo stile a tavola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti