SAURI IN APPENNINO. ORBETTINO. BY DAVIDE RUFINO

https://www.youtube.com/watch?v=dl5vht9rhVc

Anche se viene spesso creduto erroneamente un serpente, l’orbettino (Anguis sp.) è una lucertola a tutti gli effetti (sottordine Sauria/Lacertilia). Appartiene alla famiglia Anguidae, e ha perso le zampe per effetto dell’evoluzione. In Europa ne sono diffuse cinque specie, in questo video mi occupo della più emblematica: Anguis fragilis. In Italia è presente la specie gemella riconosciuta solo recentemente, Anguis veronensis: anche per essa valgono le informazioni che darò. Si tratta di un rettile lento e inoffensivo, di dimensioni modeste (raramente oltre i 40 cm), dalla livrea variabile, bruno-rossiccia, ramata, grigiastra o marrone chiaro. Possono essere presenti striature longitudinali che dipendono da età e sesso. L’orbettino non è velenoso ma è un efficace predatore di piccoli invertebrati (lombrichi, lumache, artropodi). A sua volta può venire predato da un grande numero di altri rettili, o di uccelli e mammiferi. E’ diffuso in boschi, prati, radure, zone rocciose o habitat rurali, ma recentemente risulta meno comune a causa di alterazioni all’habitat dovute all’uomo e soprattutto a causa dell’introduzione massiccia di animali domestici in ambiente naturale. Scopriamo insieme questo piccolo rettile così particolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti