CORREVA L’ANNO 1902 – “EVITATO UN SANGUINOSO DUELLO A BARDI”

QUESTIONE D’ONORE” – GAZZETTA DI PARMA 2 OTTOBRE 1902

Bardi 25 settembre 1902 – Ore 23,00.

Nella vertenza del signor Eugenio Ferrari (allievo ingegnere a Torino), con il signor Enrico Ferrari (magazziniere delle privative di Bardi), i sottoscritti Dott. Osvaldo Betucci e Brizzolara Dott. Nino, quali rappresentanti del signor Eugenio Ferrari e Caggiati Tenente Alberto e Lavanga Dott. Francesco rappresentanti del signor Enrico Ferrari, riunitisi per esaminare di comune accordo la vertenza, hanno stabilito quanto segue:

Nella sera del 20 settembre il Ferrari Enrico reduce da una cena in cui erasi libato e brindato per la ricorrenza della festa nazionale, recatosi al Caffè Sormani, mentre suonava la banda cittadina, per futili motivi, dopo uno scambio di vivaci parole, si lasciò trasportare e dare uno schiaffo al Ferrari Eugenio che rispose con due colpi di bastone.

In seguito a ciò il Ferrari Eugenio incaricò i suddetti suoi rappresentanti di chiedere una riparazione per le armi. Avendo però i rappresentanti del Ferrari Enrico che lo stesso è dispiacente e dolentissimo dell’accaduto, i rappresentanti del Ferrari Eugenio considerando le cause futili ed impersonali che diedero luogo alla vertenza, tenendo conto della dichiarazione fatta in prima dal signor Ferrari e dalle parole dispiacente e dolentissimo, a causa dell’atto impulsivo si dichiarano soddisfatti, e non essere più il caso di addivenire ad una partita d’onore.

I rappresentanti con ciò dichiarano risolta onorevolmente la vertenza per entrambe le parti.

Fatto in doppio.

Tenente Alberto Caggiati – F. Lavanga – O. Bertucci – G.Nino Brizzolara

By Giuseppe Beppe Conti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti