AUTUNNO poesia di Valentina Selene Medici

AUTUNNO
di Valentina Selene Medici

Non voglio ammantare i pensieri
di tristezze d’Autunno
per foglie che cadono all’oblio.
Per rami spogli che piangono nebbia.
Per tralci di vite cadenti
che grappoli più non sostengono.
Voglio godere di colori sfumati
di frutti marroni che ridono
fra spine dischiuse nel bosco.
Di funghi nascosti da foglie 
e dall’ultimo fiore tardivo.
Dei giorni di San Martino
che ci dona, ritorno d’estate
e riporta alla mente il racconto
che condivisione, dovrebbe insegnare.
Non voglio attardarmi a pensarlo
come tratto di vita che precede
l’inverno che tutti addormenta.
Voglio amare nel caldo del cuore
l’Autunno, come ogni altra stagione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti